Come scoprire il proprio talento evitando 3 errori: la strategia della life coach Floriana Maraglino

Come fare a scoprire la propria strada, a capire qual è il proprio talento?

 

Sono domande che rimbombano spesso nella mente di chi sente di avere una missione ma non ha ancora capito come cercarla. Dare sostanza alla propria vita significa edificarne le basi e pianificare un percorso per il raggiungimento di un obiettivo: la ricerca del proprio talento. Ma come trovare quello giusto?

L’abbiamo chiesto alla dottoressa Floriana Maraglino, Life Coach e Insegnante certificata del metodo Heal Your Life®, Master Pratictioner di Pnl e Neurosemantica, formatrice di percorsi di coaching aziendali e privati, relatrice di Crea la vita che vuoi, l’evento nazionale di formazione e sviluppo personale, organizzato da Daniela Ardelean Eventi, che si terrà il 2 e 3 dicembre sul Lago di Garda, nell’elegante sede del Parc Hotel Paradiso & Golf Resort di Peschiera del Garda.

 

Cos’è l’ispirazione e come trovarla?

C’è una voce nell’Universo che sfida a ricordare il proprio scopo, la ragione di essere qui e ora. Prestarle ascolto con coraggio, significa accogliere i suggerimenti capaci di dare significato all’esperienza dell’essere nel tempo e nello spazio. Conoscere la propria missione, il proprio talento, è assolutamente possibile a patto di non cadere nelle trappole dell’ego.

 

Ecco i 3 errori da evitare che inconsapevolmente allontanano dalla vera essenza di sé:

 

1-Smetterla di identificarsi in quello che si fa

Viviamo un momento storico estremamente delicato in cui la parola che fa da sottofondo alle nostre giornate è la “crisi”. Al secondo posto, la parola “disoccupazione”. Ti sei mai chiesto quanto incredibile potere si consegna a queste due parole, limitando fortemente la tua abilità nel fare e nell’osare?

Questo accade perché quando ci si identifica nel lavoro, nel ruolo professionale e in generale in attività, anche la sola idea di cambiarle, lasciarle o perderle, manda in tilt il proprio schema mentale con l’aggravante di un’inutile sofferenza psichica.

La verità è che fino a quando darete energia alla convinzione di chi siete, non potrete mai avere la possibilità di conoscere chi potreste diventare.

2-Disconnettersi da quello che si possiede

Siete cresciuti cullati dal mantra secondo cui oltre a fare di più per “essere”, dovete accumulare beni e averi?

Allora è il momento di cambiare prospettiva. Perché tale precetto è fonte di tanta infelicità. Il benessere economico ha certamente un valore, quello che forse si ignora è quanto questo sia legato all’idea di amarsi e rispettarsi.

Il tema del denaro è pregno di credenze limitanti da cui sarebbe auspicabile liberarsi se pensiamo che lo si concepisce come un qualcosa di sporco o peggio ancora di inconciliabile con la vita spirituale. Liberando spazio, dentro e fuori se stessi, da quanto non serve e contamina la propria energia, si inizia a ritrovare il contatto con la propria vera essenza e col suo valore.

3- Quello che gli altri pensano di noi non è affar nostro

Il consiglio è fare un bel respiro e rilassarsi. Il giudizio degli altri sulla vostra vita,  sulle decisioni non è affar vostro. Ce lo siamo sentiti dire tante volte che il giudizio altrui non conta ma quante volte poi di fatto, si è messo in pratica questo consiglio?

Svariate volte, quando gli altri si pronunciano con critiche accese stanno proiettando i limiti e le resistenze che appartengono alla loro vita su qualcun altro. È un meccanismo di cui si diventa consapevoli quando si decide di fare un percorso interiore gettando luce sulla propria ombra.

Affrontare questo passaggio è necessario per conoscere finalmente lo scopo della propria presenza sul pianeta. Superando l’autocensura e dandosi il permesso di cambiare a prescindere da quel che direbbero:

  • La famiglia di origine
  • Gli amici e i parenti
  • Il partner
  • Chiunque abbia un forte ascendente su loro

 

Avere una vita piena di significato è certamente possibile e anzi auspicabile riconvertendo l’ambizione nella realizzazione dell’io autentico.

Solo impegnandosi consapevolmente in un percorso alla ricerca del senso si realizza la più grande missione: trovare il proprio talento.

 

Il lavoro di Life Coach di Floriana Maraglino è quello di guidare delle vere e proprie trasformazioni per risvegliare il ricordo di chi si è, destando la mente dal “dormire” sui morbidi cuscini della rassegnazione. Non serve diventare nessuno di diverso rispetto a quel che già si è: un essere luminoso che ha in sé tutte le risorse per gioire, manifestare, brillare. 

 

Durante il talk : “La scoperta del Talento: conoscere la propria missione ed esprimerla nella vita professionale” a

Crea la vita che vuoi, il 2 e 3 dicembre, a Peschiera Del Garda, la dottoressa Maraglino guiderà gli iscritti alla ricerca delle strategie giuste per superare la realtà fatta di mancanze, di eterna insoddisfazione, di vuoto per ritrovare la consapevolezza di essere un diamante grezzo, capace di riflettere luce.

About The Author

Daniela Ardelean

Daniela Ardelean Ideatrice del progetto “Crea Vita che Vuoi”, ideato per promuovere corsi ed eventi su sviluppo personale e business. La sua mission e di aiutare le persone a vivere la vita che vogliono! Non sono perfetta, ma cerco ogni giorno di diventare una versione migliore di me stessa. Spero di ispirarti mentre condivido le mie piccole grandi soddisfazioni ♥

COMMENTI FACEBOOK

Leave A Response

* Denotes Required Field